asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Notaio il Lun 08 Dic 2014, 15:44

axis ha scritto:
Notaio ha scritto:

Questo è solo un piccolo esempio di come si può spiegare il mondo dell'arte e del perchè artisti meravigliosi e umili vengono rilegati ai margini del mercato, poi dimenticati quando muoiono come è successo qualche giorno fa a Tomaso Tommasi, il pittore sardo, trapiantato in toscana, morto nel silenzio totale a soli 59 anni, come ha dichiarato ieri Dario durante la trasmissione della domenica.
Non ho ancora trovato uno straccio di notizia su di lui, appena avrò qualche elemento gli dedicherò un post apposito.

E' da domenica che sono di cattivo umore per questa notizia.
Propongo di dedicargli la prossima opera del mese di artista italiano, e ho già ben chiaro pure che quadro pubblicare...

Postami l'opera di Tommasi per aprire il post. Scegli anche l'artista straniero visto che ci sei, se hai dubbi vai su Quenn o Longo tra i baby boys o su Dalì e Magritte sui mostri sacri.
avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 3338
Data d'iscrizione : 16.05.14

Visualizza il profilo http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da salvo il Lun 08 Dic 2014, 18:19

axis ha scritto:Difendere gli artisti sul secondario non è così semplice, si sta poco a dire far colletta...
il mercante ha già opere di suo, non ha motivo di correre dietro a tutte quelle che vengono vendute sul secondario, soprattutto se sono piuttosto numerose.
Trovare quell'opera in futuro a molto meno di quello che costa adesso mi pare arduo, visto il formato.
Opere del genere sono difficili da vendere anche per la misura, tieni conto che con la cornice ingombra circa 175 x 175 cm, il che significa che difficilmente potrai metterlo sopra un mobile, a meno che tu non abbia un soffitto di tre metri; quindi dovrai avere almeno due metri di parete libera in casa da dedicare solo a lui, e mica tutti ce l'hanno...
Tieni anche conto che un quadro del genere rischia di uccidere qualsiasi altra cosa che gli metti a fianco, come mettere un pescecane in mezzo ad un branco di pesciolini... il resto della tua collezione è all'altezza? Un singolo quadro molto bello rischia poi di farti vedere come brutte le altre 20 cose che c'hai in casa, e quindi paradossalmente creare dei danni.
Un quadro troppo bello può diventare problematico!
Tutti questi fattori ostacolano certi tipi di acquisti.
Tutto questo premesso, se vuoi un nunziante bello difficilmente ne troverai di molto migliori di questo.
Poi se scegliere di prendere un'opera importante e fare 3/4 anni di digiuno, oppure prendere più opere più piccole nel corso del tempo è una scelta molto personale, entrambe le soluzioni hanno pro e contro.

io di nunziante non parlo piu' perche' ho deciso di impegnare il mio tempo in modo piu' intelligente,dico solo che se si vuole mettere in collezione un opera importante del maestro e' quella della meeting l occasione immancabile!
se mi chiedete se il suo lavoro si ri-valutera',rimane un mio pensiero,penso di no!il mercato lo fanno gallerie importanti(non certo orler )con artisti gestibili e piu' lungimiranti!dopo anni di lavoro,se fatto bene, non staremmo ancora a parlare di una mostra fatta da barbato,con tutto il rispetto della galleria in questione! volete un esempio di lavoro fatto in modo giusto a livello di investimento? provate a comprare marc quinn o tony cragg sul secondario! Very Happy
comunque se vuoi un nunziante significativo compra quello della meeting Very Happy
avatar
salvo

Messaggi : 1597
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Notaio il Lun 08 Dic 2014, 23:34

Morgan ha scritto:Mi dispiace molto per Tommasi, un ottimo pittore e scomparso troppo giovane.
Cosa intendete per mercato Secondario? Io in collezione ho Cantatore, Migneco, Scuffi, un piccolo Tozzi avuto in eredita', Tadini, Ajmone.
A me sembra che Nunziante sia curato da mercanti importanti, come la famiglia Orler o quel ragazzo giovane che fa anche lui televendite. Ed insomma questo mi ha sempre fatto pensare che sia sostenuto e ben curato. Pero' se vedo che va invenduto a quella cifra, mentre loro promettono rivalutazioni importanti, beh questo mi lascia molto perplesso. Io credo che un Gallerista giusto non debba correre dietro a tutte le opere, ma a quelle importanti si. Quella invenduta mi sembra molto importante. A questo punto se nessuno se la fila, aspettero' che scenda di prezzo di nuovo e magari sara' piu' facile avvicinarsi per le mie finanze...

Morgan se vuoi capire cosa sia la differenza tra mercato primario e secondario, leggiti il mio post appositamente creato per distinguere i due mercati, esaminando quello dei vari artisti. Clicca qui sotto
http://labellezzanellarte.forumattivo.it/t41-ma-qual-e-la-vera-distanza-tra-il-mercato-primario-e-quello-secondario

Leggiti i vari post sull'argomento e capirai per quale motivo le distanze siano sempre o quasi sempre evidenti e spesso incontrollabili.

Il problema che tu poni, cioè se un artista andando invenduto sia o meno un investimento è sbagliato. Non è quello un criterio di valutazione della crescita di un artista, ogni opera fa storia a sè, ogni asta fa storia a sè, ma soprattutto ogni paese in cui l'opera viene venduta ha un peso differente. L'italia ha un peso pari a circa l'1% delle transazioni mondiali, cioè niente.

Guardati i vari argomenti sulle aste in Italia e internazionali svoltesi e inserite nel forum negli ultimi due mesi.
Vai a vedere quanti artisti da investimento internazionale siano andati invenduti o sottocosto, non significa mica che il loro mercato sia compromesso, nessun artista ha il 100% sul secondario. Le case d'asta più famose fanno invenduti su nomi di tutti i generi, senza che questo significhi qualcosa per il loro mercato.
Non ascoltare i teleimbonitori e non comprare mai un quadro con la filosofia di aspettare che scenda di prezzo, saresti il primo a volerlo rivendere vedendo il suo mercato scendere.
Faresti un pessimo acquisto comunque.
L'ho detto e ripetuto, Pistoletto si compra da privati e in asta in Italia a 2000 euro per i frattali, a Londra in asta si compra a 18mila sterline, cosa significa?
avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 3338
Data d'iscrizione : 16.05.14

Visualizza il profilo http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da gerardo il Mar 09 Dic 2014, 08:29

Solo una piccola correzione circa la scomparsa di Tommasi.
Era ancora piu' giovane: 55 anni.Una persona silenziosa,non ingombrante,non arrogante,puro,vero artista,che ci ha salutato in punta di piedi.


Ultima modifica di gerardo il Mar 09 Dic 2014, 09:48, modificato 1 volta
avatar
gerardo

Messaggi : 1276
Data d'iscrizione : 31.05.14
Età : 63
Località : latina

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da salvo il Mar 09 Dic 2014, 09:18

gerardo ha scritto:Solo una piccola correzione circa la scomparsa di Tommasi.
Era ancora piu' giovane: 55 anni.Un apersona silenziosa,non ingombrante,non arrogante,puro,vero artista,che ci ha salutato in punta di piedi.

altra grande perdita a livello artistico!
avatar
salvo

Messaggi : 1597
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Morgan il Mar 09 Dic 2014, 20:43

Grazie Notalio per le delucidazioni. In merito ai Frattali di Pistoletto ho sentito dire che c'e' parecchia confusione sulle autentiche. Ad un mio amico che ha provato ad archiviarlo, la Fondazione ha risposto picche. Forse per questo in Italia le opere non vanno bene. Sul discorso del secondario, posso capire sui siti come Ebay o motori di ricerca che lasciano un po' il tempo che trovano, ma in un'asta come la Meeting, che in Italia fa grandi risultati, penso che un invenduto del genere non faccia bene al mercato, anche perché con le aggiudicazioni fanno testo. Poi quella e' veramente un'opera importante e io credo che abbia sbagliato chi tratta Nunziante a lasciarlo invenduto. Non mi sembra che ne vanno nelle asta a decine di opere come quelle, ma piu' piccole. E' vero che artisti piu' importanti fanno anche invenduti, ma magari non opere storiche e penso che una Piazza d'Italia di DeChirico non andrebbe mai invenduta a 50.000 euro. Cioe' nel senso che l'opera di Nunziante di quelle dimensioni dovrebbe avere un valore reale molto piu' alto, eppure rimane li. Io esprimo questo mio pensiero, perche' se investo, cerco nel mio piccolo di farlo bene e vedere delle situazioni del genere in un'asta dove hanno venduto tutto a cifre molto alte mi fa male. Tutto qua.

Morgan

Messaggi : 234
Data d'iscrizione : 07.12.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Notaio il Mar 09 Dic 2014, 23:30

In generale ogni artista ha parecchi punti di invenduti nelle aste, i migliori artisti stanno tra il 70 e l'80%, Nunziante sta sopra ampiamente il 90% di venduto.

Io personalmente ritengo la Meeting una vetrina di terza fascia di collezionismo, dopo Sotheby's e Chistie's che sono in prima fascia, e dopo Farsetti e Poleschi che stanno in seconda.

Dovendo vendere, come ho già fatto, non scelgo loro.
A parte ciò, condivido il tuo pensiero, certe opere si vendono meglio e altre no, questa meritava un chiodo giusto, ma per molti di noi era sbagliato il periodo e il contesto economico.

Non condivido la frase "vedere delle situazioni del genere in un'asta dove hanno venduto tutto a cifre molto alte".
Nell'ultima sessione d'asta, quella di ieri, hanno venduto tanta produzione scadente a offerta libera, sottocosto, con qualche aggiudicazione sugli estroflessisti del momento in linea con le aspettative create in questi mesi da alcuni galleristi.
L'unico pezzo veramente valido, di un artista internazionale e di qualità media era il Vasarely ed è andato invenduto a cifre ridicole. Un pezzo storico a soli 30mila euro, olio su tela 72x85 invenduto alla Meeting non gli dovrebbe far bene, in realtà nessuno se ne ricorderà fra qualche mese, come sempre avviene nel mondo delle aste.
Si ricordano i successi non i fallimenti.

Carletto stasera sta vantando l'aggiudicazione di Uncini alla Dorotheum, peccato che non citi tutte le decine di invenduti che ha fatto negli ultimi anni. Per vendere questo armadio in legno con un pezzo di cemento e ferri appoggiato sopra che sta presentando in modo goffo e ridicolo, un pezzo di armadietto del valore di 20 euro all'Ikea, con un paio di ferri e 5 euro di sabbia e cemento induriti, ci vorrà ben altro che un record fatto ad arte.

Chiudo dicendo che ognuno compra con dei criteri e delle valutazioni diverse.
Molti di noi amici la pensano in questo modo, da quanto ho potuto accertare in 5 anni di amicizie forumistiche:
gli artisti si comprano prima con il cuore, con le emozioni che provocano. Solo in seconda battuta si compra con il cervello e solo in ultima istanza si compra con il pensiero dell'investimento.

Naturalmente chi pensa a rivendere le opere un domani dovrebbe comprare invertendo i fattori.

E' giusto che ognuno tenga sempre a mente questo approccio differente, rispettando rigorosamente, l'approccio degli altri.

Spero in futuro che molti collezionisti sappiano valutare meglio dove vendere certi pezzi di valore di Nunziante e non solo.
Quel Vasarely in asta a Milano alla Sotheby's avrebbe trovato un chiodo sicuramente e il Nunziante pure. Figuriamoci a Londra o N.Y.

Grazie comunque delle tue valutazioni, sempre utili a ponderare i diversi modi in cui il collezionista si avvicina al possesso di un'opera d'arte.
Scambiarsi opinioni e valutazioni è sempre interessante.
avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 3338
Data d'iscrizione : 16.05.14

Visualizza il profilo http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Notaio il Mer 10 Dic 2014, 00:34

gerardo ha scritto:Solo una piccola correzione circa la scomparsa di Tommasi.
Era ancora piu' giovane: 55 anni.Una persona silenziosa,non ingombrante,non arrogante,puro,vero artista,che ci ha salutato in punta di piedi.

Gerry, Dario si è sbagliato, Tommasi era nato nel 1955, aveva 59 anni.
avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 3338
Data d'iscrizione : 16.05.14

Visualizza il profilo http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Morgan il Mer 10 Dic 2014, 13:46

Grazie Notaio, e' molto interessante quello che dici. Per Vasarely, sinceramente non mi sembrava un pezzo interessante. Quella cornice verde intorno al mondo non dava risalto all'opera. In merito alle fasce di mercato non mi trovi d'accordo. Penso che le aggiudicazioni di Meeting siano molto piu' veritiere di Poleschi che c'e' sul mercato da poco e che sono praticamente dei galleristi e nelle loro aste fanno dei grandi invenduti. Mentre Farsetti, seguo sempre le loro aste ma non si capisce quanto vendono. Loro danno tutto venduto. Possibile? Permettemi ma sono al di sotto della terza fascia. Per me in Italia la piu' importante e' la Meeting. Per questo quel lotto invenduto verra' ricordato. In riferimento alle inglesi, un mio amico dopo le aggiudicazioni importanti a New York, gli ha contattati per una valutazione per un'opera di Nunziante. Praticamente gli hanno risposto picche. Secondo te perche'? Te lo chiedo visto che le hai citate come luoghi dove vendere al meglio....

Morgan

Messaggi : 234
Data d'iscrizione : 07.12.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da salvo il Mer 10 Dic 2014, 14:51

Morgan ha scritto:Grazie Notaio, e' molto interessante quello che dici. Per Vasarely, sinceramente non mi sembrava un pezzo interessante. Quella cornice verde intorno al mondo non dava risalto all'opera. In merito alle fasce di mercato non mi trovi d'accordo. Penso che le aggiudicazioni di Meeting siano molto piu' veritiere di Poleschi che c'e' sul mercato da poco e che sono praticamente dei galleristi e nelle loro aste fanno dei grandi invenduti. Mentre Farsetti, seguo sempre le loro aste ma non si capisce quanto vendono. Loro danno tutto venduto. Possibile? Permettemi ma sono al di sotto della terza fascia. Per me in Italia la piu' importante e' la Meeting. Per questo quel lotto invenduto verra' ricordato. In riferimento alle inglesi, un mio amico dopo le aggiudicazioni importanti a New York, gli ha contattati per una valutazione per un'opera di Nunziante. Praticamente gli hanno risposto picche. Secondo te perche'? Te lo chiedo visto che le hai citate come luoghi dove vendere al meglio....

si notaio dicci il perche?? Very Happy Very Happy un abbraccio! Smile
avatar
salvo

Messaggi : 1597
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da salvo il Mer 10 Dic 2014, 14:53

caro morgan la meeting sara forse importante in italia che e' il terzo mondo del mercato dell arte! sono altri i luoghi dove vengono ricordate le aggiudicazioni! certo e' che con il sistema delle banche dati oggi a disposizione,gli invenduti si vedono ovunque!
avatar
salvo

Messaggi : 1597
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Morgan il Mer 10 Dic 2014, 20:30

Ciao Salvo...e si...e' vero. Terzo mondo o no...purtroppo il risultato e' quello che e'...e il problema e' che la maggior parte delle opere di Nunziante vengono battute in Italia. Forse era meglio un invenduto all'estero che in Italia...

Morgan

Messaggi : 234
Data d'iscrizione : 07.12.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da axis il Mer 10 Dic 2014, 23:11

meglio un invenduto in italia... Nunziante deve puntare all'estero, come chiunque altro.
In ogni caso, come già detto più volte, un invenduto non cambia proprio nulla a nessuno.

_________________
"La salvezza dell'uomo risiede nell'arte, non nel mercato".
"Art is long, life is short." Vincent van Gogh.
avatar
axis

Messaggi : 638
Data d'iscrizione : 27.05.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da axis il Mer 10 Dic 2014, 23:28

Morgan ha scritto:In merito alle fasce di mercato non mi trovi d'accordo. Penso che le aggiudicazioni di Meeting siano molto piu' veritiere di Poleschi che c'e' sul mercato da poco e che sono praticamente dei galleristi e nelle loro aste fanno dei grandi invenduti. Mentre Farsetti, seguo sempre le loro aste ma non si capisce quanto vendono. Loro danno tutto venduto. Possibile? Permettemi ma sono al di sotto della terza fascia. Per me in Italia la piu' importante e' la Meeting.

Giudicando le case d'asta per il livello della qualità proposta e non il fatturato la meeting non è al primo posto. Non è al secondo. Neppure al terzo. forse al quinto.
Poi ogni tanto si trovano belle opere, certamente. Io stesso vi ho fatto acquisti in passato.

_________________
"La salvezza dell'uomo risiede nell'arte, non nel mercato".
"Art is long, life is short." Vincent van Gogh.
avatar
axis

Messaggi : 638
Data d'iscrizione : 27.05.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Notaio il Gio 11 Dic 2014, 00:04

Morgan ha scritto:Grazie Notaio, e' molto interessante quello che dici. Per Vasarely, sinceramente non mi sembrava un pezzo interessante. Quella cornice verde intorno al mondo non dava risalto all'opera. In merito alle fasce di mercato non mi trovi d'accordo. Penso che le aggiudicazioni di Meeting siano molto piu' veritiere di Poleschi che c'e' sul mercato da poco e che sono praticamente dei galleristi e nelle loro aste fanno dei grandi invenduti. Mentre Farsetti, seguo sempre le loro aste ma non si capisce quanto vendono. Loro danno tutto venduto. Possibile? Permettemi ma sono al di sotto della terza fascia. Per me in Italia la piu' importante e' la Meeting. Per questo quel lotto invenduto verra' ricordato. In riferimento alle inglesi, un mio amico dopo le aggiudicazioni importanti a New York, gli ha contattati per una valutazione per un'opera di Nunziante. Praticamente gli hanno risposto picche. Secondo te perche'? Te lo chiedo visto che le hai citate come luoghi dove vendere al meglio....

Allora, premetto una cosa.

Non ti conosco Morgan, non so quanti anni hai, che lavoro fai, di dove sei, quanto sei esperto di aste e di arte, sicuramente non sei digiuno di questo mondo e stai cercando di comprare con intelligenza.
Il dato che io ho espresso sulle case d'asta riguarda la annuale classifica che viene fatta in Italia e pubblicata sul sole 24 ore. Le mie considerazioni tengono conto anche di questo articolo dove si rapporta il fatturato di ogni singola asta per stabilire quale sia il rapporto tra importo di aggiudicazione e il numero delle aste fatte durante l'anno.

A luglio del 2014 è stata pubblicata una classifica riferita ai primi 6 mesi del 2014, dove su 31 case d'asta interpellate solo 12 hanno risposto.

Ho fatto la foto all'articolo e te lo posto

Posto anche parte dell'articolo pubblicato
Fatturati in crescita nel primo semestre dell'anno per sette su 12 case d'asta intervistate tra quelle presenti in Italia. Svettano per i buoni risultati gli incanti d'arte moderna e contemporanea e molto forte è la presenza di buyer da tutto il mondo, sia fisica che a distanza. ArtEconomy24 ha chiesto a un panel di 31 case d'asta i dati semestrali qualitativi e quantitativi: hanno risposto in 12 (in tabella).
Ecco i risultati: il totale fatturato da questa importante fetta del mercato è stato pari a 82.187.759 euro (diritti inclusi) in crescita del 9,8% rispetto ai 74.856.851 battuti nei primi sei mesi del 2013. In cima alla classifica troviamo Meeting Art di Vercelli (+2,4%) grazie all'esplosione delle aste online, 72 rispetto alle 42 del medesimo periodo 2013.



Come si vede la meeting ha il fatturato di 16,3 milioni di euro, avendo fatto ben 84 aste in 6 mesi. Dividendo 16,3 milioni per 84, abbiamo meno di 195mila euro di aggiudicazione ad asta, un importo ridicolo.

Nessuna delle altre 11 case d'asta dell'articolo ha un rapporto così scarso, tutti fatturano con una media superiore e non di poco.
Le due case inglesi con una sola asta hanno fatto 11,7 milioni (Sotheby's) e 9,7 milioni (Chistie's).

Io ho trovato anche indicazioni sul rapporto fatturato/aste di altre case d'asta che non hanno pubblicamente fornito questi dati in questa occasione.

Concludo dicendo che non devo convincere nessuno di dati che sono pubblici, poi uno può continuare a pensare che quella casa dove compra sia la numero 1, siamo in democrazia, anche se fattura spiccioli in ogni asta.




salvo ha scritto:
Morgan ha scritto:Grazie Notaio, e' molto interessante quello che dici. Per Vasarely, sinceramente non mi sembrava un pezzo interessante. Quella cornice verde intorno al mondo non dava risalto all'opera. In merito alle fasce di mercato non mi trovi d'accordo. Penso che le aggiudicazioni di Meeting siano molto piu' veritiere di Poleschi che c'e' sul mercato da poco e che sono praticamente dei galleristi e nelle loro aste fanno dei grandi invenduti. Mentre Farsetti, seguo sempre le loro aste ma non si capisce quanto vendono. Loro danno tutto venduto. Possibile? Permettemi ma sono al di sotto della terza fascia. Per me in Italia la piu' importante e' la Meeting. Per questo quel lotto invenduto verra' ricordato. In riferimento alle inglesi, un mio amico dopo le aggiudicazioni importanti a New York, gli ha contattati per una valutazione per un'opera di Nunziante. Praticamente gli hanno risposto picche. Secondo te perche'? Te lo chiedo visto che le hai citate come luoghi dove vendere al meglio....

si notaio dicci il perche?? Very Happy Very Happy un abbraccio! Smile


Io non amo aprire argomenti dove dobbiamo discutere in modo continuo su un artista o su una sua opera passata in asta.
Meno che mai su Nunziante, dove ho lasciato quel forum monotematico creandone uno mio, con gli amici che conosco personalmente e le persone che vogliono interagire con me iscrivendosi sul forum.
Per come gira il mondo delle aste e per i motori di ricerca che ci girano intorno, tutto è di dominio pubblico.
Un invenduto è semplicemente un episodio importante se riguarda un artista che passa in asta due volte l'anno, conta molto meno o nulla, se ci passa decine e decine di volte. Questo penso io, punto.

Infine l'amico che ha contattato gli inglesi per chiedere una valutazione su Nunziante ha peccato di ingenuità perchè Nunziante ha un mercato ancora troppo giovane all'estero essendo le sue centinaia di aggiudicazioni tutte realizzate in Italia.
L'ultima opera andata in asta a New York stimava 30-40 dollari è andata invenduta, era di un privato italiano, eppure gli americani l'hanno stimata il giusto, ma non si è trovato un acquirente. Pazienza, sapessi quanti Picasso e Wharol vanno invenduti nel mondo ogni mese.
Io conosco chi ha venduto Nunziante da Sotheby's a Milano e ho preso contatto con loro per poter vendere.
Prendono le opere in vendita tranquillamente, chiama e vedrai, la prossima asta sarà in primavera del 2015.
Anche loro comunque prendono in vendita quadri, con valutazioni diverse a seconda di chi gli porta in vendita le opere, questo è chiaro, perchè il peso di ciascun venditore è diverso, e ancora più diverso è il rapporto di ogni artista che viene venduto in asta anno dopo anno.


E con questo chiudo l'argomento su Nunziante, non compriamolo se non ci piace o non ci crediamo, lasciamo perdere l'investimento per il momento, sia che faccia invenduti o che si venda a 5 punti. Come per tutti gli artisti, ci saranno momenti in cui cambieranno i rapporti e sarà come sempre troppo tardi.
Ritengo sia meglio non comprare se non crediamo nell'artista.

Un caro saluto a tutti, chiudo e vado a nanna, sono fuso dalla lunga giornata di lavoro.
avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 3338
Data d'iscrizione : 16.05.14

Visualizza il profilo http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Morgan il Gio 11 Dic 2014, 12:48

Grazie Notaio per le delucidazioni. Io ho 48 anni e sono un medico. Non sono un esperto e per questo cerco sempre di muovermi con attenzione e modestia. Ho letto anch'io quell'articolo sul Sole 24 Ore. Penso che chi non ha risposto e' perche' non aveva forse i numeri per avvicinarsi ai fatturati delle Casa d'Aste nell'elenco. Per Esempio Poleschi forse non arrivava neanche al milione di Euro e magari neanche Farsetti. Il conto che hai fatto e' giusto, pero' per esempio ho visto che l'ultimo Listino supera i 2 milioni, direi non male. Per questo con quei risultati il lavoro di Nunziante balza proprio all'occhio. Pero' giustamente ci puo' stare. A me spiace soprattutto per chi ha comprato a cifre alte. Un mio collega ha comprato una tela 60x80 e mi sembra di ricordare che l'ha pagata 12.000 euro. Giustamente adesso e' infuriato. Non trovo comunque giusto che se ti rivolgi ad una asta non devi essere ascoltato. Perche' comunque il mio amico aveva proposto un'artista che da loro ha fatto cifra. Cioe' in Italia artisti magari importanti come Cassinari o Morlotti lo trattano e fanno meno. Questo mio amico secondo me ha fatto bene a sentire loro proprio perche' potevano aggiudicazioni importanti. Mah...ammetto che ho poca esperienza, ma queste situazioni non mi piacciono...

Morgan

Messaggi : 234
Data d'iscrizione : 07.12.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da salvo il Gio 11 Dic 2014, 13:33

Morgan ha scritto:Grazie Notaio per le delucidazioni. Io ho 48 anni e sono un medico. Non sono un esperto e per questo cerco sempre di muovermi con attenzione e modestia. Ho letto anch'io quell'articolo sul Sole 24 Ore. Penso che chi non ha risposto e' perche' non aveva forse i numeri per avvicinarsi ai fatturati delle Casa d'Aste nell'elenco. Per Esempio Poleschi forse non arrivava neanche al milione di Euro e magari neanche Farsetti. Il conto che hai fatto e' giusto, pero' per esempio ho visto che l'ultimo Listino supera i 2 milioni, direi non male. Per questo con quei risultati il lavoro di Nunziante balza proprio all'occhio. Pero' giustamente ci puo' stare. A me spiace soprattutto per chi ha comprato a cifre alte. Un mio collega ha comprato una tela 60x80 e mi sembra di ricordare che l'ha pagata 12.000 euro. Giustamente adesso e' infuriato. Non trovo comunque giusto che se ti rivolgi ad una asta non devi essere ascoltato. Perche' comunque il mio amico aveva proposto un'artista che da loro ha fatto cifra. Cioe' in Italia artisti magari importanti come Cassinari o Morlotti lo trattano e fanno meno. Questo mio amico secondo me ha fatto bene a sentire loro proprio perche' potevano aggiudicazioni importanti. Mah...ammetto che ho poca esperienza, ma queste situazioni non mi piacciono...

farsetti credo faccia cifre piu' importanti dei due milioni! riguardo christie's e sotheby's possono tranquillamente rifiutare i lotti a me hanno risposto elegantemente in merito ad un artista:"che vada prima a farsi le ossa in altre case d asta minori prima di venire da noi!
oggi il mercato dell arte e le sue quotazioni e' visibile a tutti,figurati a loro che hanno analisti che fanno solo questo giornalmente,se ritengono che un lotto non sia all altezza non sprecano neanche 3 cm quadrati del loro catalogo!
avatar
salvo

Messaggi : 1597
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da salvo il Gio 11 Dic 2014, 13:34

salvo ha scritto:
Morgan ha scritto:Grazie Notaio per le delucidazioni. Io ho 48 anni e sono un medico. Non sono un esperto e per questo cerco sempre di muovermi con attenzione e modestia. Ho letto anch'io quell'articolo sul Sole 24 Ore. Penso che chi non ha risposto e' perche' non aveva forse i numeri per avvicinarsi ai fatturati delle Casa d'Aste nell'elenco. Per Esempio Poleschi forse non arrivava neanche al milione di Euro e magari neanche Farsetti. Il conto che hai fatto e' giusto, pero' per esempio ho visto che l'ultimo Listino supera i 2 milioni, direi non male. Per questo con quei risultati il lavoro di Nunziante balza proprio all'occhio. Pero' giustamente ci puo' stare. A me spiace soprattutto per chi ha comprato a cifre alte. Un mio collega ha comprato una tela 60x80 e mi sembra di ricordare che l'ha pagata 12.000 euro. Giustamente adesso e' infuriato. Non trovo comunque giusto che se ti rivolgi ad una asta non devi essere ascoltato. Perche' comunque il mio amico aveva proposto un'artista che da loro ha fatto cifra. Cioe' in Italia artisti magari importanti come Cassinari o Morlotti lo trattano e fanno meno. Questo mio amico secondo me ha fatto bene a sentire loro proprio perche' potevano aggiudicazioni importanti. Mah...ammetto che ho poca esperienza, ma queste situazioni non mi piacciono...

farsetti credo faccia cifre piu' importanti dei due milioni! riguardo christie's e sotheby's possono tranquillamente rifiutare i lotti a me hanno risposto elegantemente in merito ad un artista:"che vada prima a farsi le ossa in altre case d asta minori prima di venire da noi!
oggi il mercato dell arte e le sue quotazioni e' visibile a tutti,figurati a loro che hanno analisti i quali fanno solo questo giornalmente,se ritengono che un lotto non sia all altezza non sprecano neanche 3 cm quadrati del loro catalogo!
avatar
salvo

Messaggi : 1597
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Morgan il Gio 11 Dic 2014, 13:40

Mah, da Farsetti non si capisce nulla. Un mio amico aveva chiamato su un lotto che risultava aggiudicato sul listino. Loro gli dicono che e' venduto ed era a meno della prima cifra di valutazione. Poi dopo un giorno riceve una mail che il lotto se voleva era trattabile. Io non ho mai sentito una cosa del genere. Giustamente le inglesi trattano solo opere importanti e possono permettersi di rispondere come vogliono, pero' nel caso del mio amico, gli aveva proposto un'opera di un'artista battuto a New York...mica battuto in un luogo dimenticato...

Morgan

Messaggi : 234
Data d'iscrizione : 07.12.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da salvo il Gio 11 Dic 2014, 13:42

Morgan ha scritto:Mah, da Farsetti non si capisce nulla. Un mio amico aveva chiamato su un lotto che risultava aggiudicato sul listino. Loro gli dicono che e' venduto ed era a meno della prima cifra di valutazione. Poi dopo un giorno riceve una mail che il lotto se voleva era trattabile. Io non ho mai sentito una cosa del genere. Giustamente le inglesi trattano solo opere importanti e possono permettersi di rispondere come vogliono, pero' nel caso del mio amico, gli aveva proposto un'opera di un'artista battuto a New York...mica battuto in un luogo dimenticato...

questo divrebbe esser serio spunto di riflessione! ricorda sempre che quelli sono analisto seri non appassionati come noi!
avatar
salvo

Messaggi : 1597
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da gerardo il Gio 11 Dic 2014, 14:13

....e comunque ci sono inghippi un pò da tutte le parti.
Da Cagnola e Star Market,dove Boni ha magazzini pieni di opere di Bigi e Mambor;alla Meeting
che mi ha sempre addotto scuse ridicole per non prendere in asta un mio Faccincani,peraltro molto bello.
Da Real arte,poi,invio una mail il 17 Novembre scorso, proponendo delle opere,e non mi hanno nemmeno risposto.Bella serietà!!!!!
avatar
gerardo

Messaggi : 1276
Data d'iscrizione : 31.05.14
Età : 63
Località : latina

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Morgan il Gio 11 Dic 2014, 14:35

E si...ognuno avra' i suoi buoni motivi...a volte in questo mondo non mi ritrovo tanto...ma questi sono altri discorsi...

Morgan

Messaggi : 234
Data d'iscrizione : 07.12.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Notaio il Gio 11 Dic 2014, 15:18

gerardo ha scritto:....e comunque ci sono inghippi un pò da tutte le parti.
Da Cagnola e Star Market,dove Boni ha magazzini pieni di opere di Bigi e Mambor;alla Meeting
che mi ha sempre addotto scuse ridicole per non prendere in asta un mio Faccincani,peraltro molto bello.
Da Real arte,poi,invio una mail il 17 Novembre scorso, proponendo delle opere,e non mi hanno nemmeno risposto.Bella serietà!!!!!

Altro che inghippi caro, chiamiamole con il loro vero nome, sono delle grandissime prese per i fondelli, perché se quei lotti che hai chiesto di vendere tu, ottenendone un rifiuto o un totale disinteresse, li presenta un gallerista amico, un collezionista importante, allora gli aprono tutte le porte, tappeto rosso e spumantino al ricevimento.

Non parliamo poi del dopo asta, ormai le case d'asta lo fanno tutte, ho aperto un argomento in merito anni fa sull 'altro forum per sputtanare questa attività di concorrenza sleale, mi sa che lo recupero e lo introduco qui per spiegare bene come funziona il giochino spesso senza diritti d'asta per una delle parti.
C'è da scrivere un trattato.
avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 3338
Data d'iscrizione : 16.05.14

Visualizza il profilo http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da salvo il Gio 11 Dic 2014, 16:07

non riesco a capire come un asta come la real arte possa rifiutare delle opere da vendere considerato che hanno aperto un paio di anni fa! e gia se la tirano!! Very Happy
avatar
salvo

Messaggi : 1597
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Giuseppe77 il Gio 11 Dic 2014, 16:13

salvo ha scritto:non riesco a capire come un asta come la real arte possa rifiutare delle opere da vendere considerato che hanno aperto un paio di anni fa! e gia se la tirano!! Very Happy

in effetti. Shocked
avatar
Giuseppe77

Messaggi : 1188
Data d'iscrizione : 01.06.14
Età : 41

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: asta meeting 785; 29 novembre-8 dicembre 2014

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum