Nexo digital; Renoir, oltraggio e seduzione - al cinema il 22 e il 23 marzo 2016

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Nexo digital; Renoir, oltraggio e seduzione - al cinema il 22 e il 23 marzo 2016

Messaggio Da Notaio il Mar 08 Mar 2016, 18:29

Per gli amanti della pittura, dell'arte con la A maiuscola, ricordo che il 22 e il 23 marzo 2016, ci sarà la possibilità di vedere un'anteprima esclusiva. Io mi sono già prenotato la visione di Renoir, oltraggio e seduzione.


Il 22 e 23 marzo la pittura e la vita di Renoir arriveranno nei cinema italiani con Renoir. Oltraggio e seduzione, il tour cinematografico che consentirà agli spettatori di visitare la Barnes Foundation di Philadelphia, dove è ospitata la più grande collezione al mondo di Renoir. Il dottor Albert C. Barnes (1872-1951) ammirava infatti Renoir più di qualsiasi altro artista, tanto da raccoglierne oltre 181 opere, risalenti soprattutto all’ultima fase della sua produzione. Il film offrirà così un accesso illimitato a questa straordinaria collezione, che permette di comprendere perché la figura Renoir abbia diviso l’opinione pubblica per oltre 100 anni.

Nell’inverno del 1881-1882 il pittore visitò l’Italia: Venezia, forse Firenze, Roma, Napoli, la Calabria, Capri e Palermo. Questo viaggio lasciò una traccia profonda sulla sua arte: da allora Renoir rivolse la propria attenzione a soggetti più atemporali, un’anticipazione delle ricerche che avrebbe portato avanti sino alla morte. In quest’ultimo periodo, dominato da monumentali nudi femminili, lo stile del pittore si arricchì di riferimenti all’arte classica e l’uso del colore si fece via via più tratteggiato, come nei suoi lavori giovanili. Renoir. Oltraggio e Seduzione racconta proprio la reinvenzione artistica di Renoir, esplorandone le profonde implicazioni per due grandi artisti del 20° secolo: Picasso e Matisse.

Renoir visse sempre all’insegna della semplicità. Fu un artista alla perenne ricerca di rinnovamento, un impressionista capace di sconvolgere le regole della rappresentazione, pur rimanendo un estimatore del classico e della tradizione. Era Renoir un artista decadente? O aveva ragione Matisse quando spiegava che i suoi voluttuosi ritratti femminili sono “i nudi più belli mai dipinti”? Gli spettatori potranno decidere in autonomia, guidati dai principali critici d’arte del New York Times e del Washington Post, da studiosi di fama internazionale e da diversi artisti.

Cliccate qui per vedere il trailer di presentazione

avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 2954
Data d'iscrizione : 16.05.14

Vedi il profilo dell'utente http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nexo digital; Renoir, oltraggio e seduzione - al cinema il 22 e il 23 marzo 2016

Messaggio Da Notaio il Mer 23 Mar 2016, 00:32

Sono stato a vedere il film ieri sera, martedì, 87 minuti dedicati alle 181 opere della collezione Barnes. Aneddoti sulla vita del collezionista, sul mercante principale di Renoir e sulle sue grandi difficoltà economiche, tipiche di quasi tutti i pittori e artisti della terra, del passato in particolare.
Interessanti dei dati biografici dell'artista e del collezionista, dove espongono il registro di carico delle opere vendute con i nomi dei collezionisti, le opere vendute e il prezzo di allora, da 100 a 500 franchi per opera.

In tutta la sala eravamo in tre, io, la mia dolce metà e una tipa che tra duecento posti cercava quello migliore dove sedersi. Ho visto opere del tardo Renoir veramente belle e importanti che ricercherò nei prossimi giorni per potervele far vedere. Deludenti alcuni commenti di alcuni critici e studiosi; forse si sono dimenticati del fatto che l'artista negli ultimi anni della vita era in carrozzina e dipingeva con grossi problemi alle mani essendo sofferente di artrite remautoide.
Bellissimo un filmato in bianco e nero che lo riprende negli ultimi mesi della sua vita, morì nel 1919 a 78 anni, mentre per dipingere si ingegna per prendere i pennelli pur di dipingere. L'uomo era veramente messo male e nonostante tutto continuava a dipingere tratteggiando le sue tele con l'aiuto di persone che gli spostavano la tela.
Questi studiosi, si fa per dire, lo hanno accusato di essere sotto sotto un vecchio sporcaccione perchè ritraeva le donne nude negli ultimi decenni della sua vita. Donne prive di intelligenza, carne nuda da ammirare.
Nel filmato si vedono anche analoghi nudi di Matisse e Picasso che nella loro vita lo avevano preso come punto di riferimento e che si erano cimentati anch'essi in nudi, che definire penosi è dire poco.
A parità di condizioni non c'è proprio partita. Renoir è altra cosa.

Questa è la descrizione ufficiale del film.

Il film approfondisce il Pierre-Auguste Renoir (Limoges 1841-Cagnes-sur-Mer 1919) oltre l'Impressionismo, dopo la celebre «Colazione dei canottieri» (1881). Rapidamente ne segue il percorso dagli inizi, quando giovanissimo disegnava col gesso sul pavimento nel laboratorio del padre sarto; lo accompagna nelle sue visite al Louvre e alla scuola d'arte dove, non ancora ventenne, diventa pittore professionista.
Racconta la sua ammirazione per Corot e l'incontro con l'Impressionismo, fino al viaggio in Italia nell'inverno 1881-82 per studiare la pittura rinascimentale, un'esperienza che ne trasformerà lo stile.
Grande interprete della vita moderna, dei boulevard parigini e dei caffè «en terrasse», dipinti con pennellate fluide e luci intermittenti, dopo il Grand Tour Renoir vive una nuova fase più ponderata e composta: così nella «Blanchisseuse et son enfant» (1886), la moglie Aline è ritratta come una Madonna raffaellesca mentre bacia dolcemente il primo figlio Pierre, in una composizione ben centrata e sospesa nel tempo e nello spazio.

«Oltraggio e seduzione» racconta il rinnovamento artistico di Renoir fino ai monumentali e coloratissimi nudi degli ultimi anni, il cui emblema sono «Le bagnanti» dipinte negli ultimi mesi di vita a Les Collettes, esplorandone le profonde implicazioni per due grandi del Novecento, Picasso e Matisse. È il Renoir meno conosciuto e per tanti mai avvicinato, quello che la macchina da presa rivela allo spettatore in un tour immersivo capace di unire parentesi di contemplazione silenziosa a momenti guidati, grazie alle riflessioni di critici d'arte, studiosi e diversi artisti, unite ai ricordi del figlio secondogenito del pittore, il regista Jean Renoir, autore di un'intensa biografia sul padre: il tutto con il privilegio di entrare nel cuore delle opere, cogliendone particolari altrimenti impercettibili e averne un'impressione a 360 gradi.

Per chi fosse interessato ad andarci oggi, ultimo giorno di proezione, sappiate che se stampate questo coupon, avrete uno sconto sul biglietto d'ingresso, da 12 a 10 euro.
Salvatelo sul desktop e poi stampatelo per presentarlo alla cassa.


avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 2954
Data d'iscrizione : 16.05.14

Vedi il profilo dell'utente http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nexo digital; Renoir, oltraggio e seduzione - al cinema il 22 e il 23 marzo 2016

Messaggio Da axis il Gio 24 Mar 2016, 00:54

Anch'io ovviamente sono stato a vederlo, interessante perché dedicato specificamente ad un Renoir dimenticato, l'ultimo. è la pima volta che vedo un documentario dedicato ad un artista in cui ci sono dei critici che lo distruggono.
Peraltro, se ho ben capito l'aneddoto, la modella delle sue ultime tele è in seguito diventata la moglie del figlio.

_________________
"La salvezza dell'uomo risiede nell'arte, non nel mercato".
"Art is long, life is short." Vincent van Gogh.
avatar
axis

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 27.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nexo digital; Renoir, oltraggio e seduzione - al cinema il 22 e il 23 marzo 2016

Messaggio Da Notaio il Gio 24 Mar 2016, 01:05

axis ha scritto:Anch'io ovviamente sono stato a vederlo, interessante perché dedicato specificamente ad un Renoir dimenticato, l'ultimo. è la pima volta che vedo un documentario dedicato ad un artista in cui ci sono dei critici che lo distruggono.
Peraltro, se ho ben capito l'aneddoto, la modella delle sue ultime tele è in seguito diventata la moglie del figlio.

La pensiamo allo stesso modo su quei critici, veramente penosi considerando chi avevano davanti e pensando che 181 opere del museo Barnes sono una goccia delle oltre 7000 opere realizzate dall'artista. Una piccola fetta che racchiude però le più belle nudità mai dipinte tra la fine dell'800 e l'inizio del 900.

Il critico con la barba poi te lo raccomando, devo cercarlo per capire cosa fa nella vita oltre a sputare sentenze su un grande artista come Renoir, che pur se ha fatto dei quadri minori, come capita a tutti gli artisti, ha dimostrato negli ultimi anni dell'800 di cosa fosse capace.
Alcune di quelle tele hanno fatto impazzire Picasso e Matisse.
A lui hanno fatto ribrezzo, pensa che pipparolo....
Chissà cosa pensa dell'origine del mondo di Courbet....sarà mica un appassionato di altri generi?... Laughing

Sulla bella modella dell'artista non ho colto questo passaggio, mi sono concentrato troppo sulle opere, e in alcuni passaggi ascoltavo il testo in inglese guardando le tele e ogni pennellata senza guardare i sottotitoli in italiano.

E' da rivedere con calma.
avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 2954
Data d'iscrizione : 16.05.14

Vedi il profilo dell'utente http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nexo digital; Renoir, oltraggio e seduzione - al cinema il 22 e il 23 marzo 2016

Messaggio Da Notaio il Ven 25 Mar 2016, 01:07

Questo è il quadro più bello che abbia mai visto di Renoir, quello apparso nel filmato indicato come un capolavoro.

Le bagnanti, conosciuto anche come Le grandi bagnanti, è uno dei due dipinti sul tema delle bagnanti realizzati dal pittore francese Pierre-Auguste Renoir. Si tratta di un dipinto a olio su tela di 110 × 60 cm realizzato tra il 1884 ed il 1887. È conservato nel Philadelphia Museum of Art.



Ditemi voi se vi sembra un quadro realizzato da uno dei più bravi maestri dell'impressionismo francese.


A proposito della sua malattia, guardate come era ridotto questo artista negli ultimi anni della sua vita. E nonostante tutto continuava a dipingere.

avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 2954
Data d'iscrizione : 16.05.14

Vedi il profilo dell'utente http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nexo digital; Renoir, oltraggio e seduzione - al cinema il 22 e il 23 marzo 2016

Messaggio Da axis il Sab 26 Mar 2016, 20:23

Notaio ha scritto:Questo è il quadro più bello che abbia mai visto di Renoir, quello apparso nel filmato indicato come un capolavoro.

Le bagnanti, conosciuto anche come Le grandi bagnanti, è uno dei due dipinti sul tema delle bagnanti realizzati dal pittore francese Pierre-Auguste Renoir. Si tratta di un dipinto a olio su tela di 110 × 60 cm realizzato tra il 1884 ed il 1887. È conservato nel Philadelphia Museum of Art.




Concordo in pieno. In questo quadro dimostra di saper dipingere anche di fino, e non solo alla maniera impressionista.

_________________
"La salvezza dell'uomo risiede nell'arte, non nel mercato".
"Art is long, life is short." Vincent van Gogh.
avatar
axis

Messaggi : 629
Data d'iscrizione : 27.05.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Nexo digital; Renoir, oltraggio e seduzione - al cinema il 22 e il 23 marzo 2016

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum