A che cosa servono i record price degli artisti

Andare in basso

A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da gerardo il Ven 11 Nov 2016, 18:04

A che cosa è servito stabilire un record di circa 65.000$ per un Antonio Nunziante 100 x 100,quando alla Meeting due stupendi olii su tela 100 x 120 vengono posti in asta con una base di 4.000 €?
Oggi,commovente presentazione di Faccenda,di un olio di Antonio Possenti,che lo riprende con il suo piccolo bambino in braccio,strappatogli dal mare.Capolavoro!
avatar
gerardo

Messaggi : 1231
Data d'iscrizione : 31.05.14
Età : 63
Località : latina

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da Mirko il Ven 11 Nov 2016, 18:50

Gerry..franceschino ha colpito anche me...avevo letto di quella storia... Rolling Eyes Rolling Eyes
sulla prima domanda lascio rispondere il notaio... Suspect
avatar
Mirko

Messaggi : 411
Data d'iscrizione : 01.06.14
Età : 46
Località : Genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da Giuseppe77 il Sab 12 Nov 2016, 01:12

un record price per quanto importante non allinea necessariamente tutto il mercato,poi il record è stato fatto in un altro paese, basti pensare ai frattali di Pistoletto battuti a Londra e quelli alla Meeting con la base a 1.000 euro
avatar
Giuseppe77

Messaggi : 1186
Data d'iscrizione : 01.06.14
Età : 41

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da salvo il Lun 14 Nov 2016, 14:08

gerardo ha scritto:A che cosa è servito stabilire un record di circa 65.000$ per un Antonio Nunziante 100 x 100,quando alla Meeting due stupendi olii su tela 100 x 120 vengono posti in asta con una base di 4.000 €?
Oggi,commovente presentazione di Faccenda,di un olio di Antonio Possenti,che lo riprende con il suo piccolo bambino in braccio,strappatogli dal mare.Capolavoro!

gerry non svegliare il can che dorme!! Very Happy Very Happy
avatar
salvo

Messaggi : 1593
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da gerardo il Lun 14 Nov 2016, 14:11

? I love you ? I love you ? I love you ? I love you ? I love you ? I love you ? I love you
avatar
gerardo

Messaggi : 1231
Data d'iscrizione : 31.05.14
Età : 63
Località : latina

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da salvo il Lun 14 Nov 2016, 14:12

attendiamo la risposta del notaio! sono curioso Very Happy
avatar
salvo

Messaggi : 1593
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da Notaio il Mer 16 Nov 2016, 00:59

Gerry ho cambiato il titolo del post, perchè in questo modo è più facile interpretare il motivo di una domanda come la tua, che spesso ci facciano quando seguiamo gli artisti nelle aste.

Guardando le aste in genere questo mese, c'è il festival della pazzia commerciale nelle stime di tantissime case d'asta.

Voglio fare un'analisi a tutto campo accurata, perchè non è facile spiegare in genere che se faccio un record ad ottobre a Londra, ad esempio con un'opera di Tano Festa a 165 mila euro, come faccio poi ad andare in asta alla Meeting il mese dopo e partire da poche migliaia di euro?

Sono centinaia i casi che rilevo tutti i mesi e non solo su artisti che amo come Nunziante.

Nella macelleria in cui alla Meeting passano gli artisti, lui come tanti altri viene trattato con dei prezzi senza alcun senso.

Per fare un altro esempio, Mariani all'estero fa decine di migliaia di euro per un 80x60, in Italia fa ugualmente prezzi a 5 zeri, e alla Meeting continuano a farlo partire da 3000 euro.
Ma chi è che fa le stime qualche chiromante dell'arte?
sulla base di quali valutazioni poi partono pensando che questa fantomatica gara possa, partendo da sottozero, far arrivare a fare i prezzi che si spuntano all'estero?

Faremo poi un' analisi dei due mercati, quello estero e quello italiano, che vale meno dell'1% delle transazioni.

Qui si può parlare per ore e rilevare quanto anomalo sia questo mercato, difficile da interpretare, quasi impossibile da controllare a meno che tu non sia uno che controlla il mercato e tira le fila.
Ai prossimi giorni.

_________________
" Per sfuggire al mondo non c'è niente di più sicuro dell'arte e niente è meglio dell'arte per tenersi in contatto con il mondo" (Johann Wolfgang Goethe)
avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 3244
Data d'iscrizione : 16.05.14

Visualizza il profilo http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da Notaio il Mer 23 Nov 2016, 00:48

Guardate il record di Festa di ieri a Vienna sul post della Dorotheum. 296mila euro.

https://www.dorotheum.com/it/aste/prossime-aste/kataloge/list-lots-detail/auktion/12084-arte-contemporanea-i/lotID/727/lot/2131851-tano-festa.html?currentPage=1

E poi guardate questa foto delle opere in asta alla Meeting nei prossimi giorni. Cosa serve fare questi record?



Perchè le gallerie interessati non pompano i prezzi anche alla meeting?
Sarà perchè lì non serve?
E allora che si fa, si comprano le opere a poco a Vercelli per rivenderle a Vienna alla prossima asta diventando ricchi in pochi mesi?
Provate.

_________________
" Per sfuggire al mondo non c'è niente di più sicuro dell'arte e niente è meglio dell'arte per tenersi in contatto con il mondo" (Johann Wolfgang Goethe)
avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 3244
Data d'iscrizione : 16.05.14

Visualizza il profilo http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da Giuseppe77 il Mer 23 Nov 2016, 01:32

per Festa vale più o meno il discorso fatto per Schifano, c'è un oceano di differenza tra il valore di opere anche di periodi non lontani, evidentemente su molte opere vi sono poche certezze sulla reale autenticità, in ogni caso questa a Vienna era un pezzo del 61 con importanti mostre alle spalle.
avatar
Giuseppe77

Messaggi : 1186
Data d'iscrizione : 01.06.14
Età : 41

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da salvo il Mer 23 Nov 2016, 09:10

Al di là del pezzo di festa che aveva un curriculum particolare,le gallerie che vogliono controllare il mercato di un artista e curarne la crescita devono farlo a 360 gradi , non lasciare invenduti alla meeting o addirittura sotheby's in America!ci vuole organizzazione
Soldi , appoggi politici e museali sono pochi i nomi che godono in Italia di questa garanzia mi viene in mente scheggi, castellani, burri,fontana,a volte bonalumi non sempre,il resto sono operazioni di passaggio su storicizzati per tenere in vita tutto il resto della categoria
avatar
salvo

Messaggi : 1593
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da salvo il Mer 23 Nov 2016, 09:13

È la Dorotheum è spesso trampolino di operazioni mirate per molti artisti, artisti che il più delle volte non vengono accettati da Christies e sothebys
avatar
salvo

Messaggi : 1593
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da Notaio il Gio 24 Nov 2016, 00:34

Avete ragione quando parlate di pezzi particolari di un artista, capolavori che meritano un prezzo speciale, un desiderio maggiore rispetto alla normalità della produzione, soprattutto poi quando esce dallo studio di un gallerista ed entra magari nello studio di un collega per far fare ascesa alle quotazioni dell'artista.
Sono le giustificazioni della produzione di un pittore che sul primario vende le sue opere allo stesso prezzo. Comunque vada qui ti applicano il parametro di vendita anche se compri dal gallerista di riferimento.
Sul secondario viceversa le differenza le fanno i collezionisti con il desiderio di acquisirle, stando attenti a non restare fregati.

Però di Festa c'erano dei pezzi che altrove non partono neppure dal 10% della stima minima che c'era in quest'asta a Vienna. Tra l'altro il mercato di Festa è ricco di falsi e questo non giova al suo collezionismo. Festa qui ha fatto degli invenduti. Come l'avrà preso il collezionista medio che possiede quel soggetto questo invenduto?

A maggior ragione sostengo che non si possono fare investimenti e mercato su artisti che sono riproducibili da chiunque sappia prendere in mano un pennello.

Del resto il lotto 728
https://www.dorotheum.com/it/aste/prossime-aste/kataloge/list-lots-detail/auktion/12084-arte-contemporanea-i/lotID/728/lot/2131852-tano-festa.html?currentPage=1

un banalissimo olio 80x100 che parte da 40mila e fa 68.750....

Tra qualche giorno alla meeting va in asta lo stesso formato, un quadro anche più rappresentativo di quello visto il titolo, eppure parte da 3000 euro.



E non stiamo sempre a raccontarci che il periodo conta ed è una pregiudiziale. Se un quadro è brutto, di qualità scadente, uscito proprio male, chiamatela crosta, questo vale per ogni periodo di vita di ogni artista. Non si passa certo il tempo a fare capolavori. I quadri inferiori ci sono in tutti gli anni della vita di un artista.

Chi ha un Festa in collezione oggi, comprato chissà da chi, magari senza archivio, pagato chissà quanto, dove va a venderlo per non restare con il cerino in mano?
Intanto si prepari alla sorpresa ovunque vada, l'investimento lo aspetta.....

_________________
" Per sfuggire al mondo non c'è niente di più sicuro dell'arte e niente è meglio dell'arte per tenersi in contatto con il mondo" (Johann Wolfgang Goethe)
avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 3244
Data d'iscrizione : 16.05.14

Visualizza il profilo http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da salvo il Sab 03 Dic 2016, 13:42

Si festa anche se storicizzato e' lo strumento della cricca per muovere un po' il mercato! Chissà chi sarà il prossimo! Io ho rifilato tutti i bond argentini messi in circolazione dal mio gallerista di fiducia cercando di stare più attento alle false illusioni!
avatar
salvo

Messaggi : 1593
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: A che cosa servono i record price degli artisti

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum