Roma, Antonio Ligabue in mostra al Complesso del Vittoriano; 11 novembre 2016-8 gennaio 2017

Andare in basso

Roma, Antonio Ligabue in mostra al Complesso del Vittoriano; 11 novembre 2016-8 gennaio 2017

Messaggio Da Notaio il Mer 23 Nov 2016, 00:26

Per i miei amici romani, posto una bella mostra iniziata da qualche giorno al complesso del Vittoriano.


La tormentata arte di Antonio Ligabue in esposizione, dall’11 novembre 2016 all’8 gennaio 2017.

Eccovi l'articolo
ROMA - L’arte visionaria e tormentata di Antonio Ligabue è protagonista della grande mostra allestita nelle sale del Complesso del Vittoriano - Ala Brasini di Roma, dall’11 novembre 2016 all’8 gennaio 2017.

Cento lavori rivelano la straordinaria attualità dell’opera di Ligabue, artista inquieto e dalla vita tormentata, che rappresenta oggi una delle figure più interessanti dell’arte del Novecento.

L’esposizione dal titolo Antonio Ligabue, curata da Sandro Parmiggiani, direttore della Fondazione Museo Antonio Ligabue di Gualtieri e da Sergio Negri, presidente del comitato scientifico,  ricostruisce in maniera esaustiva la vicenda artistica e privata dell’artista nato a Zurigo nel 1889. Genio tormentato e incompreso, espulso dal Paese natale, visse fino alla morte a Gualtieri, sulle rive del Po dove giunse nel 1919 e dove incontrò Renato Marino Mazzacurati, artista della Scuola Romana che ne seppe comprendere l’arte genuina, guidandolo verso la piena valorizzazione del suo talento di autodidatta. Tutte le opere evidenziano i temi cari all’artista che, con slancio espressionista da un lato e con la purezza di visione di un fanciullo dall'altro, si dedica alla rappresentazione del dramma dell’esistenza, esprimendola attraverso l’aggressività scaturita dalla lotta per la sopravvivenza degli animali della foresta. Ligabue realizza inoltre centinaia di autoritratti in cui è facile cogliere l’amarezza di una vita tormentata e segnata dall’ostilità e dall’incomprensione da cui era circondato. Solo in rari casi infatti traspare qualche sprazzo di serenità, soprattutto nella rappresentazione del lavoro nei campi e degli animali tanto amati.

Il percorso della mostra si snoda attraverso tre sezioni cronologiche, con opere che partono dalla fine degli anni Venti per arrivare agli anni Sessanta con i celebri autoritratti. Nel primo nucleo espositivo si trovano i lavori realizzati tra il 1928 e il 1939, connotati da una notevole incertezza grafica e coloristica e da un impianto formale molto semplice. Nella seconda sezione ci sono le opere realizzate tra il 1939 e il 1952, il cui elemento distintivo è soprattutto la connotazione estetica che in questo periodo assume valori altamente qualificanti, sia nel colore che nell’elaborazione di forme più complesse. La terza sezione della mostra si riferisce invece all’ultimo decennio della produzione di Ligabue, dal 1952 al 1962. In questo periodo l’artista è colpito da una paresi che lo lascerà invalido sino alla morte, avvenuta nel 1965. La produzione artistica diventa più numerosa ma si assiste a una graduale riduzione della scaletta dei toni, per favorire una più sobria ed efficace visione figurativa. L’argomento trattato nei dipinti diviene centrale rispetto all’espressione pittorica e allo svolgimento scenico. E' a questo periodo che appartengono anche i celebri autoritratti in cui l’artista racconta tutto il suo dramma, raffigurando in maniera talvolta impietosa il suo volto e affermando in questo modo costantemente la sua identità di uomo e di artista. Tra le opere esposte si segnala Carrozza con cavalli e paesaggio svizzero (1956-1957), Tavolo con vaso di fiori (1956) e Gorilla con donna (1957-1958), accanto a sculture in bronzo come Leonessa (1952-1962) e Lupo siberiano (1936). In mostra anche una sezione dedicata alla produzione grafica con disegni e incisioni quali Mammuth (1952-1962), Sulki(1952-1962) e Autoritratto con berretto da fantino (1962) e infine una sezione sulla sua incredibile e tormentata vicenda umana.

Spiega il curatore, Sandro Parmiggiani: "Ligabue è riuscito, come solo i grandi pittori sanno fare, a esprimere e a fare convivere, nello stesso quadro, una duplice tensione emotiva: quella che, nella foga del racconto, dell’immedesimazione e dell’esaltazione, incendia i colori, esaspera le forme, arrivando a tutto coinvolgere in una sorta di vento panico; l’altra, che s’abbandona al gusto di iterare e di disseminare nel corpo del dipinto certi motivi decorativi come nei mantelli degli animali, negli abiti indossati, nella vegetazione, negli interni e nelle strutture esterne di case e castelli”.


link ufficiale
http://www.ilvittoriano.com/mostra-ligabue-roma.html

Antonio Ligabue
Complesso del Vittoriano - Ala Brasini Roma
11 novembre 2016 - 8 gennaio 2017
Orario apertura dal lunedì al giovedì 9.30 - 19.30
Venerdì e sabato 9.30 - 22.00 Domenica 9.30 - 20.30 (La biglietteria chiude un'ora prima)
Aperture straordinarie 8 dicembre 9.30 - 20.30 (ultimo ingresso 19.30)
24 dicembre 9.30 - 15.30 (ultimo ingresso 14.30)
25 dicembre 15.30 - 20.30 (ultimo ingresso 19.30)
26 dicembre 9.30 - 20.30 (ultimo ingresso 19.30)
31 dicembre 9.30 - 15.30 (ultimo ingresso 14.30) 1 gennaio 15.30 - 20.30 (ultimo ingresso 19.30)
6 gennaio 9.30 - 22.00 (ultimo ingresso 21.00)
Biglietti Intero € 10,00 Ridotto € 8,00

_________________
" Per sfuggire al mondo non c'è niente di più sicuro dell'arte e niente è meglio dell'arte per tenersi in contatto con il mondo" (Johann Wolfgang Goethe)
avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 3202
Data d'iscrizione : 16.05.14

Visualizza il profilo http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Roma, Antonio Ligabue in mostra al Complesso del Vittoriano; 11 novembre 2016-8 gennaio 2017

Messaggio Da Notaio il Dom 04 Dic 2016, 20:46

gerardo ha scritto:Oggi abbiamo assistito,con gli amici Salvo e Stefano Zeta alla mostra di Antonio Ligabue.Circa 100 opere in mostra,di cui una decina di disegni ben compiuti.
Mi sarei portato a casa forse il quadro piu' piccolo:un gallo ed una gallina.L'olio era ancora lucidissimo.Un piccolo gioiello.
Per gli interessati la mostra si tiene al Vittoriano alias altare della patria alias la macchina da scrivere,alias il monumento al milite ignoto.
A Roma si sta tenendo inoltre la Quadriennale,oltre alla mostra di Artemisia Gentileschi.

Gerry essendoci già il post su Ligabue ti ho spostato il tuo reportage direttamente qui.

Grazie del tuo commento.

_________________
" Per sfuggire al mondo non c'è niente di più sicuro dell'arte e niente è meglio dell'arte per tenersi in contatto con il mondo" (Johann Wolfgang Goethe)
avatar
Notaio
Admin

Messaggi : 3202
Data d'iscrizione : 16.05.14

Visualizza il profilo http://labellezzanellarte.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Roma, Antonio Ligabue in mostra al Complesso del Vittoriano; 11 novembre 2016-8 gennaio 2017

Messaggio Da Giuseppe77 il Lun 05 Dic 2016, 00:56

la settimana scorsa ho visto quella di Hopper, entro natale punto anche quella di Ligabue.
p.s. splendida la mostra di Hopper.
avatar
Giuseppe77

Messaggi : 1184
Data d'iscrizione : 01.06.14
Età : 41

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Roma, Antonio Ligabue in mostra al Complesso del Vittoriano; 11 novembre 2016-8 gennaio 2017

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum