FORUM LA BELLEZZA NELL'ARTE
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Velázquez alla conquista di Parigi; Grand Palais; 25 marzo - 13 luglio 2015

Andare in basso

Velázquez alla conquista di Parigi; Grand Palais; 25 marzo - 13 luglio 2015 Empty Velázquez alla conquista di Parigi; Grand Palais; 25 marzo - 13 luglio 2015

Messaggio Da Notaio Lun 27 Apr 2015, 23:58

Ho avuto modo di vedere alcune opere che sono esposte nella mostra in corso a Parigi al Grand Palais, dal 25 marzo fino al 13 luglio 2015. La prima mostra a lui dedicata in terra francese.

Ci sono delle cose bellissime.
Intanto vi posto l'articolo sulla mostra

Velázquez alla conquista di Parigi
Al Grand Palais la prima grande esposizione dell’artista che ha dominato il Siglo de Oro alla corte di Spagna.

Parigi. Uno dei grandi protagonisti della storia dell’arte non aveva mai avuto in Francia una mostra a lui dedicata. Le lunghe file in attesa davanti al Grand Palais di Parigi per l'esposizione «Velázquez», fino al 13 luglio, testimoniano un successo annunciato. Molti tra i più noti capolavori del pittore sono arrivati dal Museo del Prado di Madrid, dal Kunsthistorisches Museum di Vienna, da Roma e Londra, dagli Stati Uniti, a tracciare l’intera storia della sua carriera.
Diego Rodríguez de Silva y Velázquez, nato a Siviglia nel 1599, già a 12 anni imparava l’arte nella bottega di Francisco Pacheco, pittore «dallo stile freddo e saggio», erudito ed eccellente maestro.
Nello spirito della controriforma Velázquez comincia a farsi conoscere con le numerose dedicate all’Immacolata Concezione, esposte insieme in una delle prime sale del Grand Palais. A 24 anni, nel 1623, è già pittore ufficiale del re Filippo IV: a lui e alla sua famiglia dedica una serie di ritratti, molti dei quali presenti in mostra, curata da Guillaume Kientz, del Dipartimento di pittura del Louvre (museo che, singolarmente, non possiede nemmeno un'opera del sivigliano).
Velázquez contende al più celebre artista dell’epoca, Rubens, il favore del re che lo invia in Italia due volte prima a studiare la nuova maniera italiana, poi a raccogliere capolavori da aggiungere alla sua collezione. In Italia resta affascinato dalle opere di Caravaggio. Durante il secondo viaggio dipinge il famoso ritratto di papa Innocenzo X Pamphilj, rimasto da allora nella galleria della famiglia a Roma, anch’esso al Grand Palais con le opere più famose di Velázquez: dai ritratti dell’infanta Margherita alla celebre «Venere allo specchio» della National Gallery di Londra, che voleva gareggiare in sensualità e mistero con la «Venere» di Tiziano che lo aveva ammaliato. Grandi assenti «Las Meninas», che il Prado non ha concesso per motivi di conservazione.
Importante anche la sezione dedicata all'allievo prediletto del pittore sivigliano, Juan Bautista Martínez del Mazo, insieme con le tante opere dei meno noti «velazqueños» che pure influenzarono più tardi Goya e Manet.

Guardate questo preve filmato con alcune sue opere


E guardate il video ufficiale della mostra, purtroppo in francese. Mettete i sottotitoli in inglese.
Notaio
Notaio
Admin

Messaggi : 3936
Data d'iscrizione : 16.05.14

https://labellezzanellarte.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.